INCI: Cos’è e come decifrarlo. Le dritte per la scelta del cosmetico perfetto

Cos’è un INCI cosmetico? Come distinguerne uno buono da uno dannoso?

Capiamo insieme quale sia il cosmetico migliore possibile: sano, efficace e biosostenibile!

Avvicinandosi al mondo della biocosmesi ci si confronta con terminologie ignote e spesso diventa necessario documentarsi per comprendere le sigle e i benefici che il prodotto considerato può apportare o no a noi e all’ambiente.

In nostro aiuto arriva l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), ovvero l’acronimo con cui si intende la  lista internazionale degli ingredienti di cui è composto un prodotto cosmetico. Potremmo inizialmente trovare qualche difficoltà nella lettura dell’INCI,essendo impossibile memorizzarne gli innumerevoli ingredienti.

Seguendo le nostre dritte,però, dalle etichette ricorderemo le sostanze utilizzate più spesso e riconosceremo quelle da preferire o evitare!

I consigli da seguire per capire un INCI

  1. L’ordine in cui gli ingredienti sono presentati in etichetta

Gli ingredienti su cui soffermarsi  particolarmente sono i primi, elencati  a partire dalla sostanza presente in quantità maggiore nel prodotto, in ordine decrescente.

Sotto l’ 1% gli ingredienti possono essere indicati in ordine sparso.

  1. Il linguaggio utilizzato per denominare gli ingredienti:
  • Sostanze elencate col nome latino, indicano ingredienti botanici.
  • Ingredienti chimici utilizzano denominazioni in inglese o codici numerici (come i coloranti artificiali, secondo la lista internazionale “color index” con sigla “CI” seguita da 5 cifre).
  1. Ingredienti da evitare:

Ogni cosmetico rispettoso dell’ambiente e della pelle  NON conterrà ingredienti quali:

  • Tensioattivi derivati dal petrolio   (Sodium laureth sulfate, Ammoniun lauryl sulfate…).
  • Petrolati occlusivi, non dermocompatibili (PEG e PPG, Mineral Oil, Petrolatum…),
  • Altamente inquinanti   (EDTA, MEA, TEA, MIPA).
  • Allergizzanti   e potenzialmente cancerogeni (Triclosan Methylisothiazolinone e Methylchloroisothiazolinone, conservanti).
  • Siliconi inquinanti che creano una pellicola su pelle e capelli, rendendoli apparentemente sani, ma mai nutriti. Terminano con -one, -xane (Dimethicone…)
  1. Strumenti online:

Esistono siti che forniscono informazioni sugli ingredienti, con elenchi di sostanze dettagliate e di facile consultazione.

Esistono siti che forniscono informazioni sugli ingredienti: uno utilissimo, è il Biodizionario, contenente catalogati oltre 4000 ingredienti cosmetici secondo il loro livello di accettabilità.

 RICONOSCERE UN BUON INCI

Un cosmetico a base vegetale sarà riconoscibile dall’INCI avente maggiormente ingredienti naturali, in latino, accompagnati da estratti e oli essenziali. Saranno assenti siliconi e profumi sintetici.

Importante infine dire che l’INCI è sì la “carta didentità” del cosmetico, ma non ci indica la percentuale degli ingredienti.

L’indicatore finale di validità di un cosmetico resta comunque la reazione benefica sulla nostra pelle!

INCI il pettirosso cosmetici naturali

Scopri l’INCI dei prodotti de Il Pettirosso sul nostro sito

Seguici anche sulla nostra pagina ufficiale Facebook!